[ Torna all´Indice ]

Indice

EstOvest: chi siamo

e-mail:

Gli autori

Di seguito alcune notizie sui principali collaboratori:

 

Uberto Barbini

Si definisce: «filosofo dilettante e programmatore professionista» ...ma chi lo conosce sa che è un vero filosofo prestato all´informatica.

 

Edoardo Beato

Laureato in filosofia all´Università di Padova con una tesi dal titolo Conoscenza Metafisica e Conoscenza Simbolica in Alan Watts si perfeziona alla University of California, Santa Barbara. Ha svolto l´attività di consulente editoriale e traduttore presso Neri Pozza Editore e di consulente culturale per RAI Mondo 3. È tra i redattori delle rivista di filosofia orientale e comparata «Simplegadi». Ha organizzato per le Scuole Estive di Alta Formazione dell´Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli il seminario Ragione e Mistica tra Oriente e Occidente. Ha tradotto e curato con un saggio critico, bibliografia e cronologia della vita e delle opere l´edizione italiana del volume di Alan Watts OM. Meditazioni Creative, Neri Pozza Editore, Vicenza 1998. Scrive su «Filosofia e Teologia», «Studia Patavina», «Ascesi e Mistica».

 

Amadio Bianchi

Docente di Yoga, di filosofia indù e di massaggio Ayurvedico, è entrato in contatto con il pensiero orientale pubblicando due quaderni di filosofia: "L´Evoluzione" e "I Simboli" che gli hanno permesso di scoprire la cultura orientale. Tiene corsi e conferenze ed è spesso presente nei maggiori congressi in qualità di relatore. Dirige l´Ass. C. Y. Surya per il benessere psicofisico di Milano. Ha più volte collaborato con gli Enti Ufficiali Indiani e Italiani nell´organizzare incontri sulla cultura indiana o del benessere psicofisico; spettacoli di musica, danza o canto dell´India; iniziative di solidarietà e fratellanza fra i popoli; convegni sull´unità nella diversità a sfondo multireligioso. Collabora con riviste, giornali, editori e televisioni private in qualità di consulente o di autore di testi.

 

Giacomo Benedetti

Laureato in Lettere all´Università di Pisa con una tesi di Indologia su "La figura del Rishi nel Rigveda", e diplomato alla Scuola Normale Superiore con uno studio comparativo sulla figura del poeta vedico, greco e romano arcaico, è attualmente dottorando di Orientalistica presso l´Università di Pisa. I soggetti del suo studio sono la figura del Rishi (poeta-sacerdote, asceta e veggente della tradizione indiana) e la storia delle origini e degli sviluppi della civiltà dell´India, con particolare interesse per la civiltà della valle dell´Indo, per la questione dell´invasione aria e del rapporto tra la cultura indiana e le altre culture indoeuropee. Al di fuori dell´ambito accademico, il suo interesse si allarga all´etica, alla filosofia e alla pratica spirituale di tradizioni occidentali e orientali, in particolare del Buddhismo dalle origini sino alle sue forme tibetane e zen, che conosce grazie alla frequentazione di Centri e Maestri qualificati.

 

Pablo Beneito

Professore al Dipartimento di Filologia Comparata dell´Università di Siviglia, dove dirige un gruppo di ricerca sulla "Conoscenza nell´Andalusia". Insigne studioso dell´opera akbariana, può vantare numerose pubblicazioni sia in lingua spagnola che inglese. Di cui citiamo soltanto i libri: Mujeres de Luz, Madrid, 2001; Los Nombres de Dios en la Obra de Muhyi-l-Dîn Ibn al-Arabî, Madrid, 2001; Las Contemplaciones de los Misterios, Murcia, 2003 ; An Unknown Akbarian of the Fourteenth Century, Kyoto, 2000; Ibn ´Arabî : the Seven Days of the Heart, Oxford, 2000; Poesia Sufi, Casablanca, 1999. Senza citare tutte le sue collaborazioni con varie e prestigiose riviste, che si tralasciano per il timore di ometterne qualcuna.

 

Luisa Bonesio

Insegna Estetica nell´Università di Pavia. Studiosa di estetica del paesaggio e di geofilosofia, si sta dedicando da alcuni anni all´elaborazione di un pensiero delle differenze territoriali. Tra le sue pubblicazioni più recenti: La terra invisibile (Marcos y Marcos 1993); Geofilosofia del paesaggio, Mimesis 1997 e 20012(V. recensione); Passaggi al bosco. Ernst Jünger nell´era dei Titani (con Caterina Resta, Mimesis 2000). Ha curato e postfato l´edizione italiana dei volumi di J.-L. Nancy Un pensiero finito, Marcos y Marcos 1992 e Luoghi divini e Il calcolo del poeta (Il Poligrafo 1999); di L. Klages, L´uomo e la terra (Mimesis 1999), di W. F. Otto, Lo spirito europeo e la saggezza dell´Oriente (SEB 1997); di L. Klages, L´uomo e la Terra, Mimesis 1998; di AA.VV., L´anima del paesaggio tra estetica e geografia, Mimesis 1999 e i volumi, di cui è anche coautrice, Geofilosofia (Lyasis 1996); Appartenenza e località: l´uomo e il territorio (SEB 1996); Orizzonti della geofilosofia. Terra e luoghi nell´epoca della mondializzazione (Arianna 2000) e Ernst Jünger e il pensiero del nichilismo(Herrenhaus 2001).
Ha pubblicato inoltre parti del volume inedito di scrittura Montsalvat in "Gli immediati dintorni", "Frontiera", "Bloc notes", "Letteratura Tradizione", "Hesperos" e nelle pagine culturali de "La Provincia di Sondrio".
Ha curato la realizzazione del sito web https://www.geofilosofia.it/
Per ulteriori informazioni vedere la pagina dettagliata.

 

Roberta Bozza

Laureata in Filosofia a Padova con una tesi sul Taoismo, è redattrice della rivista "Simplegadi". Si occupa di filosofia comparata e ha approfondito in particolare la tradizione cinese.

 

Walter Catalano

Laureato in Lettere all´Università di Firenze, diplomato in Sceneggiatura e Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Ha realizzato alcuni cortometraggi anche per la RAI. Insegna storia e letteratura italiana nella scuola secondaria superiore. Collabora a varie riviste tra cui «Diorama Letterario» e «Il Giornale dei Misteri». Si interessa prevalentemente di esoterismo, simbologia, tradizionalismo e storia delle religioni.

 

Mario Cenedese

Laureato in Pedagogia all´Università di Padova con tesi sull´epistemologia in P. K. Feyerabend, ha seguito vari Corsi di perfezionamento in "Metodologia dell´insegnamento filosofico" presso la stessa Università, compiendo studi sull´ecologia in E. Goldsmith, sulle concezioni filosofiche della natura e su Eraclito e l´Oriente in A. Somigliana. Insegnante di Filosofia, è presidente dell´Associazione Filosofica Trevigiana.

 

Gianfranco Cordì

è nato a Locri (RC) l´8 Maggio 1970. Laureato in filosofia con una tesi su “Ipotesi e limiti nell´epistemologia di Karl R. Popper”, attualmente è dottorando di ricerca in “Pensiero politico ed istituzioni nelle società mediterranee ” presso l´Università di Catania. La sua tesi di laurea è stata pubblicata su www.swif.it, del laboratorio di Epistemologia informatica del dipartimento di Scienze Filosofiche dell´Università degli Studi di Bari (23/05/2005). Sempre della sua tesi di laurea, una sintesi è stata pubblicata sulla rivista della Società Italiana di Filosofia Politica (17/05/2005). Ha pubblicato il saggio "Sinistra e destra di fronte alla globalizzazione" su "L´unità del pensiero" (09/2005) ed il saggio "Globalizzazione e politica" su "Società e conflitto" (n° 29/32, gennaio 2004- dicembre 2005).

 

Guido Dalla Casa

Nato a Bologna nel 1936, è laureato in Ingegneria Elettrotecnica. Ha svolto la sua attività lavorativa dal 1959 al 1997 presso l´ENEL, in Lombardia e in Piemonte. Fa parte del Gruppo Ecologia dell´ALDAI. Dal 1970 circa si interessa di filosofia dell´ecologia e di filosofie orientali. Ha pubblicato L´ultima scimmia (1975) e Guida alla sopravvivenza (1983) per le Edizioni MEB, Verso una cultura ecologica (1990) ed Ecologia Profonda (1996) per la Casa Editrice PANGEA, oltre a numerosi articoli su varie Riviste.

 

Alberto De Luca

nato a Trieste il 01.10.1974, si è laureato in Scienze Politiche ad ind. Internazionale a Trieste con una Tesi su L´Imperatore come uno dei nomi del Re del Mondo. Un approccio guenoniano alla tradizione occidentale. Collabora con «il Bargello» (rivista universitaria del C.U.R.C. di Trieste), con la «Porta d´Oriente», con «l´Incontro» (ed. La Nicchia di Milano) e ha contribuito agli Atti del Convegno sui Celti, tenutosi a Trieste nel 1999, con una Appendice dal titolo Il significato del Graal. Punti di contatto tra Cristianità e Islâm. Si occupa di tematiche tradizionali e latamente di geopolitica.

 

Massimo Fongaro

Laureato in Filosofia a Padova nel 2000 con una tesi dal titolo "Averroè nell´Index thomisticus", è un libero ricercatore interessato al confronto tra il pensiero occidentale e quello orientale, sotto il profilo filosofico, religioso e antropologico. Attualmente indaga le fonti preclassiche della cultura europea.

 

Enrico Galoppini

Saggista e traduttore dall´arabo, diplomato in lingua araba a Tunisi e ad Amman, ha lavorato nell´ambito di progetti internazionali (ad es. in Yemen) ed ha insegnato per alcuni anni Storia dei Paesi islamici presso le Università di Torino e di Enna.
12-13 gennaio 2009: relatore al I° Forum Europeo per la promozione dell´insegnamento della Lingua araba in Occidente promosso dall´ISESCO e da Granada Edizioni presso la sede di Parigi dell´UNESCO.
È nel comitato di redazione della rivista di Studi geopolitici "Eurasia".
Particolarmente interessato agli aspetti religioso e storico-politico del mondo arabo-islamico, alla storia del colonialismo, all´attualità politica internazionale e alla geopolitica, ma anche ai viaggi e a fenomeni di costume, collabora o ha collaborato a riviste e quotidiani tra cui "LiMes", "Imperi", "Eurasia", "Levante", "La Porta d´Oriente", "Kervàn", "Africana", "Babelmed", "Meridione. Sud e Nord del mondo", "Diorama Letterario", "Italicum", "Rinascita".
Ha pubblicato due libri: Il Fascismo e l´Islàm (Edizioni All´Insegna del Veltro, Parma 2001) e Islamofobia. Attori, tattiche, finalità (Idem, 2008). Attualmente traduce dall´arabo per agenzie di stampa e tiene corsi di lingua araba.

 

Edward Goldsmith

È uno dei più autorevoli pensatori ecologisti. Fondatore della rivista The Ecologist, premiato nel 1991 con il "Premio Nobel Alternativo", è autore molto noto anche in Italia: ricordiamo La morte ecologica (1972), 5000 giorni per salvare il pianeta (1990), La grande inversione (1993), Il Tao dell´ecologia (1997), Glocalismo. L´alternativa strategica alla globalizzazione (1999).

 

Giuseppe Gorlani

Grafico, saggista e poeta. Dai venti ai trent´anni ha viaggiato e soggiornato a lungo in Oriente (soprattutto in India), vivendo in prima persona l´esperienza più importante della sua generazione: il ritorno al Centro attraverso l´uso alchemico delle "acque corrosive" (il viaggio psichedelico). Nel 1981 ha fondato la comunità ashramica dei Cavalieri del Sole, nella quale tutt´ora vive. Suoi interventi sono apparsi in varie riviste letterarie e di studi tradizionali, tra le quali «Convivium», «Paramita», «I Quaderni di Avalon», «Conoscenza», «Poiesis», «Atrium», «Letteratura-Tradizione» e «Vidya». Presso "Il Cerchio - Iniziative Editoriali" ha pubblicato tre sillogi poetiche (Radici e Sorgenti - 1989, La Porta del Sole - 1990, Nel Giardino del Cuore - 1994), una raccolta di saggi (Il Segno del Cigno - 1999) e ha curato una versione italiana del Nan Yar? di Shri Ramana Maharshi (Chi Sono Io? - 1995). Con "La Finestra Editrice" (TN) ha pubblicato Anatema, una raccolta di prose poetiche.

 

Gianrico Gualtieri

Artista specializzato nella copia di antichi dipinti, con particolare riferimento al periodo tra ´500 e ´600. Ha dedicato un´attenzione particolare ai temi della Vanitas e del Memento mori, dal punto di vista iconografico e simbolico. Si interessa ai risvolti esoterici delle tecniche artistiche, al simbolismo, alle tradizioni esoteriche delle varie religioni con particolare riferimento al cristianesimo occidentale e orientale.

 

Francesco Lamendola

Laureato in Lettere e Filosofia, insegna in un liceo di Pieve di Soligo, di cui è stato più volte vice-preside. Si è dedicato in passato alla pittura e alla fotografia, con diverse mostre personali e collettive. Ha pubblicato una decina di libri e oltre cento articoli per svariate riviste. Tiene da anni pubbliche conferenze, oltre che per varie Amm. comunali, per Ass. culturali come l´Ateneo di Treviso, l´Ist. per la Storia del Risorgimento; la Soc. "Dante Alighieri"; l´"Alliance Française"; L´Ass. Eco-Filosofica; la Fondazione "Luigi Stefanini". E´ il presidente della Libera Associazione Musicale "W.A.Mozart" di Santa Lucia di Piave e si è occupato di studi sulla figura e l´opera di J. S. Bach.

 

Serge Latouche

Professore all´Università di Paris XI. Nome di spicco tra i pensatori critici della civilizzazione occidentale legati all´antiutilitarismo è autore, tra l´altro, di L´occidentalizzazione del mondo (Boringhieri, 1992), Il pianeta dei naufraghi (Boringhieri, 1993), La megamacchina (Boringhieri, 1995), L´altra Africa (Boringhieri, 1997), Il mondo ridotto a mercato (Ed. Lavoro, 1998). Di prossima pubblicazione, L´invenzione dell´economia (Arianna Editrice).

 

Giovanni Monastra

Biologo e ricercatore, ha lavorato in vari istituti universitari, tra cui il Dipartimento di Neuropatologia dell´Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York. Come pubblicista e scrittore si interessa principalmente di antropologia, di filosofia e storia della scienza, di ecologia e di tematiche legate alla Tradizione e al Mito. Per ulteriori informazioni vedere il suo sito personale.

 

Desirée Nocentini

Laureata in Storia e civiltà orientali presso l´Università di Bologna, ha tradotto testi dal sanscrito, soprattutto a tema religioso-spirituale, con particolare attenzione ai Tantra, agli stati di coscienza e alle alterazioni psico-fisiche indotte dalla pratica meditativa. Ha inoltre pubblicato saggi sulla cultura indiana e il libro Amori di carta: frasi d´amore per i libri (Bogani - Nocentini, 2011, Cult editore). Attualmente è capo dell´agenzia editoriale OLTRECULTURA, lavora come articolista freelance e amministra la community web DE...SCRIVERE.

 

Stefano Panzarasa

Geologo, vive a Palombara Sabina (Roma) e lavora nell´Ente Parco Naturale Regionale Monti Lucretili dove si occupa di conservazione della natura, attività ecocompatibili e informazione ambientale. È co-fondatore della Rete Bioregionale Italiana, gruppo che si occupa di consapevolezza ecologica in relazione al luogo dove si vive. Insieme alla sua compagna Jacqueline Fassero è autore della newsletter Gaia, riguardante i temi dell´ecologia profonda, bioregionalismo, ecospiritualità e poesia e fondatore del gruppo musicale ecologista Fango con cui ha inciso il CD Visioni. È co-autore di Tra Acqua e Terra. Le paludi, gli equilibri naturali e l´uomo, Ed. Officina, 1987; Terre Protette. Conservazione, parchi e riserve naturali, ecosviluppo, Ed. delle Autonomie, 1994 e La Terra Racconta. Il bioregionalismo e l´arte di disegnare le mappe locali, Ed. AAM Terra Nuova, 1997. È collaboratore delle riviste «AAM Terra Nuova», «Lato Selvatico», «Notizie CIR», «Bullettin Calcata».

 

Luigi Ranzani

(1974) laureato in Estetica presso la Facoltà di Filosofia di Pavia.

 

Chuck Salvo

Designer dei sistemi di software negli U.S.A., studioso della metafisica tradizionale, del buddismo, e della filosofia di Schopenhauer; si interessa del problema del conflitto tra i valori tradizionali e moderni. Collabora traducendo in inglese alcuni articoli del sito.

 

Paolo Scroccaro

Professore a riposo di Storia e Filosofia a Treviso, da molti anni è il principale animatore dell´Associazione Filosofica Trevigiana. Ha ottenuto il Diploma di perfezionamento in Filosofia delle scienze presso l´Università di Padova e Certificato Internazionale in Ecologia umana rilasciato dalle Università di Parigi, Bruxelles e Padova. Suoi principali campi di interesse, di ricerca e insegnamento sono la Metafisica e la comparazione fra Oriente e Occidente.

 

Stefano Serafini

È nato a Roma, dove risiede e lavora, trentun anni fa. Dopo il Liceo classico ha studiato filosofia presso la Pontificia Università San Tommaso d´Aquino in Roma, e psicologia presso l´Università Statale "La Sapienza" di Roma. Ha superato l´esame di Stato per la professione di psicologo, ma preferisce non professare. Nel primo Ateneo, presso l´Istituto di Medievistica San Tommaso, ha insegnato storia del pensiero medievale. A tutt´oggi cura le pubblicazioni di detto Istituto, ed è managing editor della rivista «Angelicum». Ha insegnato psicologia e filosofia in diversi corsi di formazione post-laurea e professionale. Siccome non crede si possa vivere di filosofia, ma che ci si deve guadagnar da vivere, ha fatto tanti lavori mantenendosi autonomamente dall´età di 18 anni. Allo stesso modo, poiché non crede nella istituzionalizzazione della ricerca, ha liberamente curiosato in tanti campi del sapere più e meno ufficiale, dalla biologia molecolare alle terapie alternative. Tra le sue pubblicazioni la più recente è: Vita quarens intellectum. Tommaso d´Aquino e ricerca filosofica, Ed. Millennium Romae, 1999, ed è prossima l´edizione da lui curata di un libro di genetica "contro corrente" quale Evoluzione senza selezione. Autoevoluzione di forma e funzione del citogenetista A. Lima-de-Faria. S´interessa di intenzionalità. Vorrebbe migliorare le condizioni di libertà e vitalità culturale del proprio Paese, e a tal uopo gestisce una minuscola ed elitaria mailing-list (https://it.egroups.com/group/culturaviva; cfr. sito web https://digilander.iol.it/culturaviva/).

 

Giuseppe Sermonti

Nato a Roma nel 1925, ha tenuto la cattedra di Genetica a Palermo e poi a Perugia, svolgendo anche numerose e importanti ricerche nel campo della genetica dei microorganismi. Ha scritto importanti testi scientifici tra cui ricordiamo Genetics of antibiotics producing microorganisms (Wiley & Sons) e Genetica generale (Boringhieri). Da circa venti anni dirige la prestigiosa «Rivista di Biologia-Biology Forum» (Tilgher, Genova - www.tilgher.it/biologia.php). Nel 1986 ha fondato con altri studiosi, biologi, matematici, fisici, il "Gruppo di Osaka", finalizzato alla elaborazione di una biologia "strutturalista", quindi antimeccanicista e antiriduzionista. Già con alcuni suoi libri degli anni settanta, Il crepuscolo dello scientismo (Rusconi, 1971) e La mela di Adamo e la mela di Newton (Rusconi, 1974), ha sviluppato una ferma critica dello scientismo, successivamente con Dopo Darwin (Rusconi, 1980), scritto in collaborazione con Roberto Fondi, dell´Università di Siena, ha iniziato una approfondita opera di demistificazione dei miti fondanti del darwinismo e del neodarwinismo, proseguita poi con altri libri, di cui l´ultimo è il recente Dimenticare Darwin (Rusconi, 1999). Sermonti coltiva anche studi sul simbolismo, in particolare quello delle fiabe, ed è autore di alcune rappresentazioni teatrali incentrate sulla vita di famosi personaggi della scienza (ulteriori informazioni in Politica, Bio-business e scienza: il caso italiano di Giuseppe Sermonti fra studiosi darwiniani e non-darwiniani presente in questo sito).

 

Ada Somigliana

(Forlì 1900 - Milano 1990) Studiosa di filosofia, approfondì soprattutto i temi della filosofia presocratica. Collaborò alla rivista «Vita e Pensiero» e pubblicò molti saggi critici in «Sophia» e «Rivista di filosofia neoscolastica». Per ulteriori informazioni vedere la pagina dettagliata.

 

Felice Vinci

Nato nel 1946 a Roma, ingegnere nucleare, dirigente industriale, socio del Rotary, da sempre è appassionato di mitologia greca. Ha finora pubblicato i saggi Homericus Nuncius (Solfanelli, Chieti 1993) e Omero nel Baltico (Fratelli Palombi, Roma 1995; II ed. 1998 - V. recensione).

 

Eduardo Zarelli

Pubblicista e professore di Storia e Filosofia a Bologna, già fondatore e direttore della rivista «Frontiere. Identità, comunità, etnie», attualmente dirige la Casa Editrice Arianna editrice. Il suo primo libro Un mondo di differenze. Il localismo tra comunità e società (Casalecchio, Arianna editrice, 1998) condensa gli esiti delle sue ricerche. (V. recensione)

 


Pagina inserita in data: domenica, 21 febbraio 1999.

Torna all´inizio di questa pagina Torna alla Pagina iniziale EstOvest: Chi siamo